UNFORMI COLORATE IN PEDIATRIA - quale effetto sui bambini PDF Stampa E-mail

L'USO DI UNIFORMI COLORATE NON CONVENZIONALI NEI REPARTI PEDIATRICI: QUALE EFFETTO SUI BAMBINI ?
Festini F. et al. "Use of non conventional nurses attire in a paediatric hospital: a quasi-experimental study". Journal of Clinical Nursing 2008. Epub ahead of print 13 Oct 2008.


E' stato ipotizzato che le uniformi infermieristiche non convenzionali nei luoghi di cura pediatrici possano contribuire a ridurre la diffidenza dei bambini verso gli operatori sanitari e ridurre la paura. Finora pochissimi studi hanno indagato l'impatto che l'uniforme infermieristica ha nei reparti pediatrici. Nessuno studio ha finora studiato gli effetti di uniformi colorate non convenzionali su una popolazione di bambini ricoverati, attraverso una sperimentazione svolta "sul campo" e non attraverso simulazioni.

 

Obiettivo di questo studio è stato quello di testare l'impatto di una uniforme infermieristica non convenzionale su di una popolazione di bambini ricoverati in un ospedale pediatrico.

 

Materiali e metodi: il disegno di studio è stato di tipo quasi-sperimentale controllato "prima-dopo". Uniformi infermieristiche colorate non convenzionali sono state introdotte in 2 reparti di un ospedale pediatrico. Prima dell'introduzione delle uniformi sono stati somministrati ai bambini ed ai genitori dei questionari con risposte aperte e scale visuali analogiche (VAS). Successivamente all'introduzione, lo stesso questionario è stato somministrato ad un gruppo di bambini con le medesime caratteristiche (per sesso, età e patologia).

 

Risultati: sono stati inclusi nello studio 112 bambini e 112 genitori. La percentuale di parole con connotazione positiva utilizzate dai bambini per definire l'infermiera che li assisteva è risultata più alta nei bambini intervistati dopo l'introduzione delle uniformi non convenzionali.(96.2% vs. 81.8%, p=0.01). La percezione dell'immagine dell'infermiera è risultata significativamente migliorata dall'uso di uniformi colorate (scala 'cattiva'-'buona' p=0.01; scala 'antipatica'-'simpatica' p=0.001). Nessuna differenza tra prima e dopo l'introduzione delle divise colorate è stata riscontrata nei punteggi VAS per quanto riguarda la paura delle infermiere e la percezione dell'ambiente di cura. Le percezioni dei genitori riguardo all'adeguatezza dell'uniforme al ruolo dell'infermiere e riguardo alla capacità di rassicurare sono risultate migliorate dopo l'introduzione delle uniformi non convenzionali. (rispettivamente p<0.0001 e p=0.0003).

Conclusioni: le uniformi non convenzionali sono state preferite dai bambini ospedalizzati e dai loro genitori. La loro introduzione ha migliorato la percezione che i bambini hanno delle loro infermiere ed ha anche migliorato la percezione dei genitori sull'affidabilità delle infermiere. L'uso di uniformi colorate contribuisce a migliorare la relazione infermiere-bambino e ha quindi la potenzialità di ridurre il disagio vissuto dal bambino con l'ospedalizzazione.