DOLORE DA INCANNULAMENTO - uso dello spray refrigerante PDF Stampa E-mail

SPRAY REFRIGERANTE PER IL DOLORE DA INCANNULAMENTO VENOSO
Farion KJ, Kym Newhook KL, Gaboury I et al.. The effect of vapocoolant spray on pain due to intravenous cannulation in children: a randomized controlled trial. CMAJ 2008; 179 (1): 31-36

Gli Infermieri che lavorano con i bambini devono saper utilizzare una varietà di strumenti per la riduzione del dolore da procedura. I più diffusi sono rappresentati dagli anestetici locali in crema, tecniche di distrazione, di rilassamento o di autoregolazione. Questi sistemi, pur essendo efficaci, richiedono del tempo per essere efficaci e quindi si adattano principalmente a interventi effettuati in elezione.

Lo studio che proponiamo è un trial controllato randomizzato in doppio cieco che ha misurato l'efficacia dell'uso dello spray refrigerante rispetto all'uso di uno spray placebo in bambini sottoposti ad incannulamento venoso periferico in urgenza.
Per lo studio è stato ritenuto urgente un incannulamento da effettuare obbligatoriamente entro 30-45 minuti dall'accertamento iniziale. Sono stati arruolati 80 bambini di età compresa tra i 6 ed i 12 anni. Sono stati randomizzati 40 bambini al trattamento con placebo e 40 al trattamento con spray refrigerante.

I criteri di inclusione nello studio sono stati:
1) necessità di incannulamento urgente;
2) età compresa tra i 6 ed i 12 anni;
3) consenso scritto di genitori e bambini.

I criteri di esclusione sono stati:
1) necessità di reperire un accesso vascolare in emergenza;
2) controindicazioni all'uso dello spray (sensibilità agli idrocarburi alogenati, vasculopatie periferiche)

Prima dell'esecuzione della procedura è stato chiesto ai bambini di segnalare quanta paura avessero di sentire dolore durante la venipuntura (alti livelli di ansia amplificano la percezione del dolore). Il livello di ansia è stato misurato mediante scala di tipo VAS.
Ad entrambi i gruppi di pazienti (gruppo sperimentale e gruppo di controllo) è stata fornita un'appropriata preparazione alla procedura, secondo il protocollo normalmente in uso nel reparto, e sono state eseguite tecniche di distrazione. In seguito, al gruppo sperimentale è stato applicato lo spray refrigerante ed al gruppo placebo è stato applicato uno spray a base di soluzione fisiologica a temperatura ambiente. Il reperimento dell'accesso venoso è stato eseguito entro 60 sec dalla somministrazione dello spray.

Immediatamente dopo l'esecuzione della procedura, il dolore del bambino è stato misurato mediante scala VAS ai cui estremi vi erano la definizione "nessun dolore" e "dolore intollerabile". Il dolore durante l'incannulamento è stato calcolato come la distanza media tra l'estremo "nessun dolore" e la quantità di dolore indicata dal bambino dopo la procedura.

 

Risultati:
E' stata trovata una riduzione significativa riduzione del dolore nei bambini in cui è stato sperimentato lo spray refrigerante (differenza media nella scala VAS di 19 mm p<0,01). L'incannulamento è stato possibile al primo tentativo più frequentemente nei bambini sottoposti allo spray refrigerante (85%) rispetto a quelli sottoposti al placebo (62,5%). Lo studio ha stimato che, con l'uso dello spray refrigerante, si verifica un incannulamento non riuscito ogni 5 incannulamenti riusciti.

Lo studio ha quindi evidenziato che lo spray refrigerante è un sistema rapido ed efficace per ridurre il dolore da incannulamento venoso. Inoltre questa tecnica aumenta le probabilità di riuscita della procedura ed è perciò uno dei sistemi da preferire nelle situazioni in cui la scarsità di tempo non consente l'uso della crema Emla e di tecniche non farmacologiche.