DOCCIA PREOPERATORIA CON ANTISETTICO - non serve a ridurre le infezioni PDF Stampa E-mail

 

La manovra di Valsalva durante l'incannulamento venoso può ridurre il dolore
Basaranoglu G. et coll., The effects of Valsalva manoeuvres on venepuncture pain , Eur J Anaesthesiol. 2006 (1);1-3

Recentemente è stato pubblicato uno studio clinico randomizzato per verificare se durante l'incannulamento venoso è possibile ridurre la percezione dolorosa stimolando il nervo vago con la manovra di Valsalva. Sulla base dell'ipotesi che, la stimolazione del nervo vago riduce la percezione dolorosa, un campione di 110 pazienti è stato diviso in due gruppi. Il gruppo A si è sottoposto al posizionamento di un agocannula durante la manovra di Valsava e il gruppo B si è sottoposto all'incannulamento senza manovra di Valsalva. La valutazione del dolore è stata effettuata con una scala numerica da 0 a 10. I risultati mostrano una differenza statisticamente significativa (P <0.0001) tra la media dei punteggi forniti dal gruppo A (1.5) rispetto al gruppo B (3.1). Gli autori quindi concludo che la manovra di Valsava è un metodo semplice e pratico per ridurre il dolore durante la venipuntura. Questo studio non è stato svolto su bambini, ma potrebbe rappresentare un'interessante possibilità.

 

 

Uso delle pompe per infondere il sangue
Eber S,Frey B,Weiss M.Changes in red blood cell integrity related to infusion pumps: a comparison of three different pump mechanisms. Pediatr Crit Care Med. 2003;4:465-70
Denison M et coll., Effect of different pump mechanisms on transfusion of blood.Australas Phys Eng Sci Med. 1991;14:39-41.


Soprattutto in pediatria tutte le infusioni andrebbero somministrate tramite pompa, perché garantiscono una maggiore precisione sul volume e sulla velocità di infusione.
I globuli rossi possono rompersi se si usa una pompa infusiva per trasfondere il sangue? Una collega ci ha scritto proponendoci questo quesito. Su www.pubmed.gov sono stati pubblicati diversi articoli a riguardo. Gli studi condotti si concentrano principalmente sul tipo di pompa usata. Uno studio in particolare (Eber 2003) ha paragonato tre diversi tipi di pompe: pompa siringa, pompa peristaltica e una nuova pompa volumetrica con meccanismo va e vieni (shuttle mechanism) e ha concluso che quest'ultima porta ad una minore emolisi. Un altro studio ha esaminato diverse pompe volumetriche concludendo che la AVI 400 produce l'emolisi minore. Anche altri fattori possono danneggiare i globuli rossi: sangue non recente, infusione contemporanea ad altri infusati, velocità maggiore, valori dell'ematocrito e calibro del catetere (se piccolo, il rischio è maggiore). Al momento non è possibile dare una risposta univoca su quale sia la pompa migliore da usare per le infusioni di sangue ma non sembra esistere una pompa in grado di eliminare del tutto il rischio di danno ai globuli rossi.
 

 

La doccia preoperatoria con antisettico serve a prevenire le infezioni del sito chirurgico?
Webster J, Osborne S. Preoperative bathing or showering with skin antiseptics to prevent surgical site infection. Cochrane Database Syst Rev 2006;(2):CD004985. Analisi di Jacqui Fernell, Evid. Based Nurs. 2006;9;116.

Nell'ultimo numero di Evidence Based Nursing è stata commentata una Review Cochrane riguardo il lavaggio preoperatorio con clorexidina al 4% rispetto ad altri detergenti come il sapone neutro. I risultati dimostrano che la doccia completa preoperatoria con clorexidina non è più efficace per ridurre le infezioni del sito chirurgico rispetto all'uso di sapone neutro. I principi per il controllo delle infezioni sono di grande importanza nella preparazione del paziente all'intervento. In conclusione dato che diversi detergenti sono di simile efficacia, la scelta di uno specifico prodotto andrebbe presa tenendo conto della preferenza del paziente e delle risorse disponibili.