Come rendere più sicuro il passaggio delle consegne PDF Stampa E-mail

COME RENDERE PIU’ SICURO IL PASSAGGIO DELLE CONSEGNE
Popovich D. Second Head-to-Toe Tool in Pediatric Nursing: Cultivating Safety in Handoff Communication. Pediatric Nursing 2011;37(2):55-59
 

Il passaggio delle consegne (PC) è il momento in cui gli Infermieri si scambiano importanti informazioni sull’assistenza da praticare ai pazienti o sugli ultimi sviluppi riguardanti il loro quadro clinico. Si tratta di un momento molto delicato, poiché le informazioni scambiate in questo frangente vengono utilizzate per impostare l’assistenza nelle ore immediatamente successive, pertanto la qualità della comunicazione nel PC è di fondamentale importanza per garantire la qualità delle cure. Ecco alcune circostanze in cui si verifica un PC:
==> al cambio del turno,
==> quando l’assistenza viene delegata in parte dall’Infermiere ad uno studente di infermieristica durante il tirocinio clinico,
==> quando il paziente viene trasferito in un altro reparto
==> quando il paziente viene trasferito in un altro ospedale
==> quando il paziente viene affidato all’assistenza domiciliare
==> prima e dopo una procedura chirurgica
Sebbene la comunicazione sia l’elemento chiave in tutti questi passaggi, risulta spesso essere proprio uno degli anelli deboli del processo assistenziale. Infatti da uno studio condotto retrospettivamente sugli eventi sentinella verificatisi nell’arco di 15 anni, la Joint Commission for Accreditation of Healthcare Organizations (JCAHO) ha stimato che su 4.800 eventi analizzati, la comunicazione tra i sanitari ha rivestito un ruolo cruciale nel verificarsi dell’errore, ed in particolare gli errori nel passaggio delle consegne sono presenti nell’80% degli eventi avversi prevenibili con grave danno al paziente. Inoltre la comunicazione scorretta o inefficace è definita come la causa remota più frequente degli eventi sentinella. Pertanto, sulla base delle raccomandazioni emanate dal Sentinel Event Advisory Group, la JCAHO ha stabilito come obiettivo prioritario per la sicurezza dei pazienti proprio il miglioramento della comunicazione tra i caregivers. In particolare, le caratteristiche ritenute essenziali per una comunicazione efficace sono: tempestività, accuratezza, non ambiguità e comprensibilità per i destinatari.
Perché il passaggio delle consegne è un momento ad alto rischio di errore?
Come indicato in letteratura, il PC spesso si verifica in momenti di grande attività, in cui gli Infermieri sono molto indaffarati, deve avvenire in tempi brevi e spesso l’ambiente è ricco di distrazioni. Questo fa si che il momento del PC rappresenti addirittura un rischio per i pazienti pediatrici ospedalizzati. Nonostante che l’entità degli errori dovuti ad una comunicazione inefficace sia molto elevata, sono ancora pochi gli studi che indichino con esattezza quali siano le modalità più sicure di eseguire il PC.
Quali strategie possono essere utilizzate per rendere più sicuro il PC?
Riportiamo di seguito (tab.1) le strategie più frequentemente utilizzate per rendere il PC più sicuro. I sistemi indicati permettono inoltre una verifica del lavoro svolto, di individuare i processi assistenziali rimasti incompleti o di intercettare precocemente eventuali errori.

La 30 Second Head-to-Toe Checklist (HTTC)
Proponiamo di seguito (Tab. 2) la 30 Second Head-to-Toe Checklist (HTTC) (head to toe = da capo a piedi), che può rapidamente essere eseguita in 30 secondi ed essere utilizzata come traccia per eseguire il PC. Per ogni item si deve indicare SI, NO o ND (dato non disponibile).