ubo tracheale cuffiato o non cuffiato nei bambini più piccoli ? Uno studio randomizzato controllato multicentrico PDF Stampa E-mail

Weiss M, Dullenkopf A, Fischer JE, Keller C, Gerber AC; Br J Anaesth. 2009;103(6):867-73

L’utilizzo di tubi endotracheali cuffiati nei bambini più piccoli è ancora oggetto di controversia. Lo scopo di questo studio è stato quello di comparare l’effetto dell’uso di tubi endotracheali cuffiati rispetto ai non cuffiati nei bambini più piccoli, con riguardo alla percentuale di tubi che è stato necessario cambiare e alla frequenza di eventi indesiderati successivi all’estubazione.
Metodi: lo studio si è svolto in 24 centri pediatrici europei ed ha incluso bambini di età compresa tra 0 e 5 anni che avevano necessità di intubazione endotracheale. I soggetti sono stati randomizzati in 2 gruppi: tubo endotracheale cuffiato o tubo endotracheale non cuffiato.
Gli endpoint studiati sono stati: l’incidenza di stridore post estubazione ed la percentuale di tubi endotracheali che si sono dovuti cambiare.
Risultati: Sono stati inclusi nello studio 2246 bambini (età media 1,9 anni) lo stridore post estubazione è stato rilevato nel 4,4% dei bambini con tubo cuffiato e nel 4.7% dei bambini con tubo non cuffiato (p=ns).
La percentuale di cambi del tubo è stata del 2% nel gruppo con tubo cuffiato e del 30.8% nel gruppo con tubo non cuffiato (p=0.0001).
Conclusione: Nei bambini piccoli l’uso di tubi cuffiati a pressione uguale o inferiore a 20 cmH2O riduce il rischio di dover cambiare il tubo e non aumenta il rischio di stridore post estubazione rispetto ai tubi non cuffiati.